Ada Cortese

 
Ada Cortese, laureata in sociologia a Trento nel 1974, fino al 1980 lavora a Genova nel campo della ricerca attorno alla condizione psicotica, presso il Centro Daily, ove sotto la direzione di G. Montinari, si sperimenta un approccio "antimedicale" alla follia ispirato alle rivoluzionarie teorie anglosassoni di R. Laing e D. Cooper.
Svolge la sua analisi personale e didattica con Silvia Montefoschi.
Fonda con F. Colombo l’Associazione "Ricerche e Studi psico-sociali".
Accanto all’attenzione per la psicoanalisi individuale, cresce il suo interesse per la psicologia dei gruppi.
Con
S. Montefoschi fonda nel 1986 il "Laboratorio Ricerche Evolutive" in cui si tenta la sperimentazione per una consapevole mutazione della struttura coscienziale.

Nel 1991 nasce l’Associazione "GEA Psicologia Analitica e Filosofia Sperimentale" di cui è socia fondatrice e a tutt’oggi Presidente.
All’interno dell’Associazione GEA si approfondisce l’esperienza psicoanalitica applicata al gruppo che così si costituisce quale momento concreto in cui l'individuazione del singolo e la psiche del gruppo si pongono a confronto entrambi dialogando con le reciproche soggettività.
Ha collaborato con
S.Montefoschi alla pubblicazione del libro "La coscienza dell'uomo e il destino dell'universo"(Bertani).
Ha pubblicato sulle riviste: "L'immaginale", "Aggiornamenti di psicologia e di psicoterapia clinica", "Rivista di criminologia".

Dirige la rivista "Individuazione".
 
Vive a Genova dove svolge la sua professione di psicoanalista, psicologa, psicoterapeuta (iscritta all'Albo degli Psicologi e degli Psicoterapeuti della Liguria, posizione n. 280).
 
Sito web: